Rizzoli Libri

Icona Login Accedi

Competere nella complessità

Alessandro Cravera

Rizzoli ETAS
Copertina di: Competere nella complessità

La gestione delle aziende in cui siamo cresciuti e le prassi manageriali in uso sono caratterizzate dalla ricerca di soluzioni volte alla semplificazione dei problemi. Strategia, organizzazione, pianificazione e budgeting, tutti sono fortemente influenzati da questa logica, con l?obiettivo di ridurre l?incertezza attraverso razionalità e controllo. Ma il mondo che ha dato origine a questi sistemi oggi non esiste più. Le scoperte scientifiche dell?ultimo secolo hanno messo in crisi il paradigma dell?ordine, facendo emergere il concetto di complessità. Abbiamo capito che la realtà è tutt?altro che lineare e che occorrono nuovi approcci per spiegarla e fare previsioni. Dalla biologia all?informatica, molte discipline hanno avviato la propria ?rivoluzione della complessità?. Non così il management che, nonostante sia costantemente a contatto con i paradossi e l?incertezza dell?ambiente in cui opera, sembra essere la scienza più impermeabile al nuovo, la più restia ad abbandonare le proprie convinzioni, ormai inefficienti. Per rispondere alla sfida della complessità nel management, il libro di Alessandro Cravera propone un vero e proprio rovesciamento dei paradigmi correnti. Con una costruzione logica e contenutistica efficace, basata sull?analisi delle grandi scuole di pensiero manageriale dominante e sulla loro confutazione, con solide basi di filosofia, epistemologia, psicologia e storia, apre un dibattito ? anche controcorrente ? su modelli e metodi di management consolidati, per fare emergere nuovi modi di agire e di competere nella complessità. Un libro caratterizzato da passione e competenza, che coinvolge il lettore e di cui si discuterà a lungo. Nella postfazione al volume l?autore discute con Gianluca Bocchi ? filosofo della scienza ? del futuro del management di fronte alle sfide poste dal mondo moderno sempre più complesso e mutevole.