Dall’idea al valore

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading ...


Mai come in questo preciso momento storico, l’innovazione dovrebbe essere posta ai vertici delle strategie aziendali. Tuttavia, ancora oggi, nonostante le imprese italiane si contraddistinguano per la creatività e l’originalità della proposizione di offerta, la loro competitività non ne trae sempre particolare beneficio. A fronte, infatti, dell’effervescenza creativa e della proliferazione dei nuovi prodotti e servizi, esse subiscono il “lato oscuro” dell’innovazione, ossia le inefficienze nei sistemi produttivi e logistici e la complessità gestionale che ne deriva, anche sul mercato. La nuova edizione di Dall’idea al valore, ampliata con una sezione dedicata al tema dell’innovazione nei servizi e aggiornata delle principali novità nella gestione dei processi di innovazione, si propone in particolare di ribadire l’essenzialità di progettare, ancor prima dell’innovazione come risultato (il nuovo prodotto o il nuovo servizio), l’innovazione come processo. Nel libro sono così evidenziati gli aspetti fondamentali della gestione e dell’organizzazione del processo di sviluppo dei nuovi prodotti e le prassi e metodologie che contribuiscono maggiormente all’accrescimento del capitale economico dell’impresa attraverso l’attività di innovazione. Alla base, l’assunto che l’innovatività, ossia la buona produttività nell’innovazione, rappresenti la vera leva determinante della competitività dell’impresa. La capacità di sviluppare incessantemente nuovi prodotti e di estrarne il massimo valore, per l’azionista da una parte e per il cliente dall’altra, richiede il sostanziale equilibrio tra genialità progettuale e razionalità gestionale. In particolare, emerge la necessità di un disegno del processo di sviluppo del nuovo prodotto basato sull’equilibrio tra cinque fattori: l’assetto strategico, l’organizzazione, i sistemi di gestione e controllo, le metodologie per l’impostazione progettuale e le tecnologie a supporto del processo di innovazione. Rivolto sia a studiosi del processo di sviluppo del nuovo prodotto sia a practitioner, il testo si caratterizza per il taglio decisamente operativo, che si concretizza in numerose esemplificazioni e casi aziendali.

Mai come in questo preciso momento storico, l’innovazione dovrebbe essere posta ai vertici delle strategie aziendali. Tuttavia, ancora oggi, nonostante le imprese italiane si contraddistinguano per la creatività e l’originalità della proposizione di offerta, la loro competitività non ne trae sempre particolare beneficio. A fronte, infatti, dell’effervescenza creativa e della proliferazione dei nuovi prodotti e servizi, esse subiscono il “lato oscuro” dell’innovazione, ossia le inefficienze nei sistemi produttivi e logistici e la complessità gestionale che ne deriva, anche sul mercato. La nuova edizione di Dall’idea al valore, ampliata con una sezione dedicata al tema dell’innovazione nei servizi e aggiornata delle principali novità nella gestione dei processi di innovazione, si propone in particolare di ribadire l’essenzialità di progettare, ancor prima dell’innovazione come risultato (il nuovo prodotto o il nuovo servizio), l’innovazione come processo. Nel libro sono così evidenziati gli aspetti fondamentali della gestione e dell’organizzazione del processo di sviluppo dei nuovi prodotti e le prassi e metodologie che contribuiscono maggiormente all’accrescimento del capitale economico dell’impresa attraverso l’attività di innovazione. Alla base, l’assunto che l’innovatività, ossia la buona produttività nell’innovazione, rappresenti la vera leva determinante della competitività dell’impresa. La capacità di sviluppare incessantemente nuovi prodotti e di estrarne il massimo valore, per l’azionista da una parte e per il cliente dall’altra, richiede il sostanziale equilibrio tra genialità progettuale e razionalità gestionale. In particolare, emerge la necessità di un disegno del processo di sviluppo del nuovo prodotto basato sull’equilibrio tra cinque fattori: l’assetto strategico, l’organizzazione, i sistemi di gestione e controllo, le metodologie per l’impostazione progettuale e le tecnologie a supporto del processo di innovazione. Rivolto sia a studiosi del processo di sviluppo del nuovo prodotto sia a practitioner, il testo si caratterizza per il taglio decisamente operativo, che si concretizza in numerose esemplificazioni e casi aziendali.

Commenti

Autore


  • Enzo Baglieri

    è Associate Professor presso la SDA Bocconi School of Management e insegna Gestione dell’Innovazione, della Tecnologia e delle Operations presso l’Università Bocconi. È autore di numerose pubbl [...]


Caratteristiche


    • Marchio: Rizzoli Etas
    • Genere e argomento: Economia, Società e Politica
    • Collana: ECONOMIA E STORIA ECONOMICA
    • Prezzo: 20.00 €
    • Pagine: 240
    • Formato libro: 24 x 17
    • Tipologia: CARTONATO
    • Data di uscita:
    • ISBN carta: 9788817067430

Loading...
corner-top

Dai una tua valutazione

Ti fa sentire:

Condividi su Facebook la tua valutazione

Questo libro mi fa sentire

Lo voglio leggere

Il caso di Harry Quebert

Joel Dicker



Loading...