Fantasmi in ufficio

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading ...


Stressati dal superlavoro, sfruttati, mal pagati, vittime dei soprusi di superiori ?discutibili?: questo è il lavoro d?ufficio di cui si parla sui giornali e in tv. Ma la verità, che è sotto gli occhi di tutti e a cui nessuno accenna, è invece un?altra, e ben diversa: milioni di persone in tutto il mondo escogitano a tempo pieno tattiche fantasiose per ?far passare? la giornata e sono attivamente disimpegnate dal loro lavoro. Dal lunedì al venerdì, anno dopo anno passano il tempo seduti alle scrivanie a fare pressoché niente ? navigano su Internet, flirtano con i colleghi, scrivono email agli amici ? oppure fingono malattie per non andare a lavorare. Comportamenti che sono così diffusi da essere, in molti casi, quasi una norma accettata. Ma dipendenti fantasma ? disillusi, annoiati e demotivati ? si nasce o si diventa? È una scelta o una condanna? Perché si continua a tollerare una situazione sempre più evidente? E, soprattutto, è possibile invertire la rotta? Scritto con ironia e gusto della provocazione, questo libro politicamente scorretto smaschera per la prima volta la sconcertante (e paradossale) verità della realtà lavorativa. Prefazione all?edizione italiana di Walter Passerini.

Stressati dal superlavoro, sfruttati, mal pagati, vittime dei soprusi di superiori ?discutibili?: questo è il lavoro d?ufficio di cui si parla sui giornali e in tv. Ma la verità, che è sotto gli occhi di tutti e a cui nessuno accenna, è invece un?altra, e ben diversa: milioni di persone in tutto il mondo escogitano a tempo pieno tattiche fantasiose per ?far passare? la giornata e sono attivamente disimpegnate dal loro lavoro. Dal lunedì al venerdì, anno dopo anno passano il tempo seduti alle scrivanie a fare pressoché niente ? navigano su Internet, flirtano con i colleghi, scrivono email agli amici ? oppure fingono malattie per non andare a lavorare. Comportamenti che sono così diffusi da essere, in molti casi, quasi una norma accettata. Ma dipendenti fantasma ? disillusi, annoiati e demotivati ? si nasce o si diventa? È una scelta o una condanna? Perché si continua a tollerare una situazione sempre più evidente? E, soprattutto, è possibile invertire la rotta? Scritto con ironia e gusto della provocazione, questo libro politicamente scorretto smaschera per la prima volta la sconcertante (e paradossale) verità della realtà lavorativa. Prefazione all?edizione italiana di Walter Passerini.

Commenti

Caratteristiche


    • Marchio: Rizzoli Etas
    • Genere e argomento: Impresa e Persone
    • Collana: ORGANIZZAZIONE E RISORSE UMANE
    • Prezzo: 17.00 €
    • Pagine: 192
    • Formato libro: 0 x 0
    • Data di uscita:
    • ISBN carta: 9788845314339

Loading...
corner-top

Dai una tua valutazione

Ti fa sentire:

Condividi su Facebook la tua valutazione

Questo libro mi fa sentire

Lo voglio leggere

Il caso di Harry Quebert

Joel Dicker



Loading...