L’imprenditore e i suoi collaboratori

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading ...


La gestione dei collaboratori è un problema costante di ogni imprenditore, soprattutto se alla guida di un'impresa media o piccola, dove i rapporti sono molto più diretti: tuttavia, sino a oggi al tema specifico è stata dedicata scarsa attenzione, nonostante l'importanza del fenomeno per l'economia italiana e la consapevolezza che le risorse umane costituiscono una fonte essenziale di vantaggio competitivo.Il volume interviene a colmare tale lacuna con un taglio decisamente operativo. Prende in esame le differenti scelte di gestione del personale nelle piccole aziende, superando gli stereotipi dettati dalle mode manageriali.Illustra e valuta gli approcci alla gestione del personale più diffusi nelle piccole imprese:* il rapporto diretto con i dipendenti, che tende a costruire un legame stretto tra questi e l'imprenditore;* la direzione del personale, che utilizza criteri e metodologie scientifiche per la gestione delle risorse umane;* il clan, un modello informale che rafforza e utilizza la cultura aziendale come strumento per allineare obiettivi del singolo e dell'azienda.Per ciascun modello vengono valutati i fattori che ne condizionano il successo, come la dimensione dell'azienda, il grado di accentramento decisionale, il livello della pressione competitiva e il profilo dell'imprenditore e dei dipendenti.Attraverso il ricorso a una serie di casi concreti, vengono affrontati i principali problemi legati ai momenti essenziali nella vita di un'impresa - la delega e il decentramento decisionale, la successione dei collaboratori chiave, la selezione e l'addestramento dei nuovi entranti, i sistemi di valutazione e la formazione - proponendo soluzioni e metodi specifici per le piccole realtà.

La gestione dei collaboratori è un problema costante di ogni imprenditore, soprattutto se alla guida di un'impresa media o piccola, dove i rapporti sono molto più diretti: tuttavia, sino a oggi al tema specifico è stata dedicata scarsa attenzione, nonostante l'importanza del fenomeno per l'economia italiana e la consapevolezza che le risorse umane costituiscono una fonte essenziale di vantaggio competitivo.Il volume interviene a colmare tale lacuna con un taglio decisamente operativo. Prende in esame le differenti scelte di gestione del personale nelle piccole aziende, superando gli stereotipi dettati dalle mode manageriali.Illustra e valuta gli approcci alla gestione del personale più diffusi nelle piccole imprese:* il rapporto diretto con i dipendenti, che tende a costruire un legame stretto tra questi e l'imprenditore;* la direzione del personale, che utilizza criteri e metodologie scientifiche per la gestione delle risorse umane;* il clan, un modello informale che rafforza e utilizza la cultura aziendale come strumento per allineare obiettivi del singolo e dell'azienda.Per ciascun modello vengono valutati i fattori che ne condizionano il successo, come la dimensione dell'azienda, il grado di accentramento decisionale, il livello della pressione competitiva e il profilo dell'imprenditore e dei dipendenti.Attraverso il ricorso a una serie di casi concreti, vengono affrontati i principali problemi legati ai momenti essenziali nella vita di un'impresa - la delega e il decentramento decisionale, la successione dei collaboratori chiave, la selezione e l'addestramento dei nuovi entranti, i sistemi di valutazione e la formazione - proponendo soluzioni e metodi specifici per le piccole realtà.

Commenti

Caratteristiche


    • Marchio: Rizzoli Etas
    • Collana: ORGANIZZAZIONE E RISORSE UMANE
    • Prezzo: 15.00 €
    • Pagine: 168
    • Formato libro: 0 x 0
    • Data di uscita:
    • ISBN carta: 9788845308055

Loading...
corner-top

Dai una tua valutazione

Ti fa sentire:

Condividi su Facebook la tua valutazione

Questo libro mi fa sentire

Lo voglio leggere

Il caso di Harry Quebert

Joel Dicker



Loading...