L’impresa (5 Ediz.)

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading ...

,

Il volume, arrivato alla quinta edizione, mantiene l?obiettivo iniziale: offrire una lettura dell?impresa ? ad ampio spettro e fortemente agganciata alla realtà ? che guardi alla sua strutturazione e organizzazione, ai sistemi di governo, valutazione e controllo, alla sua capacità di competere e creare valore.Con una forte attenzione, tipica della Scuola di Ingegneria Gestionale, agli aspetti dinamici, alla complessità e all?innovazione. Quello che è significativamente cambiato, nei quattro anni dall?edizione precedente, è il contesto in cui le imprese operano. Per effetto della crisi iniziata nel 2008, che ne ha ulteriormente aumentato l?instabilità e la volatilità e che ha fortemente accelerato lo spostamento del baricentro della crescita verso le economie nuove. Ma anche per altri fattori: sono ad esempio ulteriormente cresciute le punizioni che la società infligge alle imprese poco attente all?ambiente e ai diritti delle persone; hanno avuto una diffusione quasi epidemica i social network, modificando i modi di rapportarsi delle persone e delle imprese. È divenuta più importante, di conseguenza, la capacità dell?impresa di gestire i rischi. È indispensabile un suo continuo riposizionamento su scala internazionale, per seguire la domanda e conquistare i nuovi consumatori. È più forte il peso che essa deve attribuire alla responsabilità sociale nelle scelte strategiche. Assume forme nuove l?innovazione, per l?impatto delle nuove tecnologie sugli stili di vita. Il volume dedica una attenzione specifica forte a questi temi. Offre un quadro di insieme aggiornato sulle imprese mondiali e italiane. Presenta, a corredo della teoria, un numero elevato di casi e mini-casi ? in prevalenza nuovi ? che aiutano a comprendere come le imprese abbiano sfruttato il mutato contesto o ne siano rimaste vittime. Esso è destinato sia a chi frequenta un corso universitario o un MBA, sia a chi ? lavorando ? vuole aggiornare il suo bagaglio di conoscenze. Gli autori:Giovanni Azzone è ordinario di Economia ed organizzazione aziendale al Politecnico di Milano, dove è anche docente di Sistemi di controllo di gestione. Umberto Bertelé è ordinario di Economia ed organizzazione aziendale al Politecnico di Milano, dove è anche docente di Strategia e sistemi di pianificazione.con il contributo di Michela Arnaboldi e Davide Chiaroni appendici di Marco Giorgino e Franco Quillico

Il volume, arrivato alla quinta edizione, mantiene l?obiettivo iniziale: offrire una lettura dell?impresa ? ad ampio spettro e fortemente agganciata alla realtà ? che guardi alla sua strutturazione e organizzazione, ai sistemi di governo, valutazione e controllo, alla sua capacità di competere e creare valore.Con una forte attenzione, tipica della Scuola di Ingegneria Gestionale, agli aspetti dinamici, alla complessità e all?innovazione. Quello che è significativamente cambiato, nei quattro anni dall?edizione precedente, è il contesto in cui le imprese operano. Per effetto della crisi iniziata nel 2008, che ne ha ulteriormente aumentato l?instabilità e la volatilità e che ha fortemente accelerato lo spostamento del baricentro della crescita verso le economie nuove. Ma anche per altri fattori: sono ad esempio ulteriormente cresciute le punizioni che la società infligge alle imprese poco attente all?ambiente e ai diritti delle persone; hanno avuto una diffusione quasi epidemica i social network, modificando i modi di rapportarsi delle persone e delle imprese. È divenuta più importante, di conseguenza, la capacità dell?impresa di gestire i rischi. È indispensabile un suo continuo riposizionamento su scala internazionale, per seguire la domanda e conquistare i nuovi consumatori. È più forte il peso che essa deve attribuire alla responsabilità sociale nelle scelte strategiche. Assume forme nuove l?innovazione, per l?impatto delle nuove tecnologie sugli stili di vita. Il volume dedica una attenzione specifica forte a questi temi. Offre un quadro di insieme aggiornato sulle imprese mondiali e italiane. Presenta, a corredo della teoria, un numero elevato di casi e mini-casi ? in prevalenza nuovi ? che aiutano a comprendere come le imprese abbiano sfruttato il mutato contesto o ne siano rimaste vittime. Esso è destinato sia a chi frequenta un corso universitario o un MBA, sia a chi ? lavorando ? vuole aggiornare il suo bagaglio di conoscenze. Gli autori:Giovanni Azzone è ordinario di Economia ed organizzazione aziendale al Politecnico di Milano, dove è anche docente di Sistemi di controllo di gestione. Umberto Bertelé è ordinario di Economia ed organizzazione aziendale al Politecnico di Milano, dove è anche docente di Strategia e sistemi di pianificazione.con il contributo di Michela Arnaboldi e Davide Chiaroni appendici di Marco Giorgino e Franco Quillico

Commenti

Autori (2)


  • Umberto Bertelè
  • Giovanni Azzone

    è professore ordinario di Sistemi di Controllo di Gestione al Politecnico di Milano. È autore, con U. Bertelè, di L’impresa. Sistemi di governo, valutazione e controllo, III edizione, 2005.


Caratteristiche


    • Marchio: Rizzoli Etas
    • Genere e argomento: Impresa e Persone
    • Collana: MANAGEMENT
    • Prezzo: 32.00 €
    • Pagine: 720
    • Formato libro: 24 x 17
    • Tipologia: CARTONATO
    • Data di uscita:
    • ISBN carta: 9788817051873

Loading...
corner-top

Dai una tua valutazione

Ti fa sentire:

Condividi su Facebook la tua valutazione

Questo libro mi fa sentire

Lo voglio leggere

Il caso di Harry Quebert

Joel Dicker



Loading...