Penelope, Don Chisciotte & co.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading ...


Leggi subito "Il manager vuole storie", dal supplemento TuttoLibritempolibero (La Stampa, 14 maggio 2005)._________A chi non è mai capitato di vivere sul lavoro momenti di tensione e smarrimento? Chi non ha mai sentito minacciata la propria serenità da un contesto organizzativo in continuo mutamento?Salvaguardare il proprio ben-essere, imparare a essere efficaci all'interno di una realtà che sottopone le nostre emozioni a dure prove d'equilibrio, è oggi impegno non facile perché molti modelli di comportamento, che in passato fornivano risposte adeguate, risultano ormai essere poco efficaci.Una soluzione, apparentemente paradossale, è però a portata di mano: proviamo a capovolgere la prospettiva e comportamenti tradizionalmente considerati negativi si trasformeranno nei nostri punti di forza.Attraverso le figure di Ulisse, Penelope, Cenerentola, Sherlock Holmes e don Chisciotte - metafore di qualità "negative" diffuse: fuga, incoerenza, fragilità, inutilità, superficialità - il libro propone un metodo fatto di riflessioni, esercizi, percorsi di autodiagnosi, azioni concrete, per sviluppare il proprio potenziale e la propria efficacia nella relazione con la vita organizzativa.

Leggi subito "Il manager vuole storie", dal supplemento TuttoLibritempolibero (La Stampa, 14 maggio 2005)._________A chi non è mai capitato di vivere sul lavoro momenti di tensione e smarrimento? Chi non ha mai sentito minacciata la propria serenità da un contesto organizzativo in continuo mutamento?Salvaguardare il proprio ben-essere, imparare a essere efficaci all'interno di una realtà che sottopone le nostre emozioni a dure prove d'equilibrio, è oggi impegno non facile perché molti modelli di comportamento, che in passato fornivano risposte adeguate, risultano ormai essere poco efficaci.Una soluzione, apparentemente paradossale, è però a portata di mano: proviamo a capovolgere la prospettiva e comportamenti tradizionalmente considerati negativi si trasformeranno nei nostri punti di forza.Attraverso le figure di Ulisse, Penelope, Cenerentola, Sherlock Holmes e don Chisciotte - metafore di qualità "negative" diffuse: fuga, incoerenza, fragilità, inutilità, superficialità - il libro propone un metodo fatto di riflessioni, esercizi, percorsi di autodiagnosi, azioni concrete, per sviluppare il proprio potenziale e la propria efficacia nella relazione con la vita organizzativa.

Commenti

Caratteristiche


    • Marchio: Rizzoli Etas
    • Collana: ORGANIZZAZIONE E RISORSE UMANE
    • Prezzo: 16.00 €
    • Pagine: 208
    • Formato libro: 22 x 14
    • Data di uscita:
    • ISBN carta: 9788845312373

Loading...
corner-top

Dai una tua valutazione

Ti fa sentire:

Condividi su Facebook la tua valutazione

Questo libro mi fa sentire

Lo voglio leggere

Il caso di Harry Quebert

Joel Dicker



Loading...