Teoria generale del diritto (2 ediz.)

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading ...


La Teoria del diritto e dello Stato è un'opera magistrale, un vero classico del pensiero giuridico. L'interrogativo "cos'è il diritto?" trova qui una delle risposte più suggestive e comunque tra le più complete che si abbiamo avute finora. Nulla, infatti, proprio nulla sfugge all'analisi di Kelsen: non l'esame dei precetti giuridici e degli elementi che li caratterizzano (nel che è la "nomostatica", ovvero la teoria della norma giuridica); non l'individuazione del vincolo che lega fra loro tali precetti e li stringe insieme in un tutto unitario (donde la "nomodinamica", ossia la teoria dell'ordinamento nel suo complesso), e neppure l'indagine circa la natura di questo ordinamento, se democratico o autocratico (e di qui le pagine limpidissime sulle forme di governo che sovente fanno difetto agli altri trattati giuridici); il tutto accompagnato dalle riflessioni critiche sulla giurisprudenza sociologica e sulla filosofia del diritto naturale. Insomma, ce n'è quanto basta per segnare in profondità la formazione del giurista, e di un giurista peraltro che voglia decifrare gli eventi della politica e sappia orientarsi nell'universo filosofico. In questo senso, la Teoria generale del diritto e dello Stato è veramente un testo prezioso. Un classico, appunto.Hans Kelsen (Praga 1881 - Berkeley 1973), giurista di fama mondiale, tra i maggiori del Novecento, tenne la cattedra di Diritto Pubblico e di Filosofia del Diritto all'Università di Vienna (1911-30); successivamente fu docente di Diritto Internazionale a Colonia (1930-33). L'avvento del nazismo lo costrinse a riparare prima a Ginevra, quindi a Praga e infine, nel 1941, negli Stati Uniti dove insegnò alle Università di Harvard e di Berkeley. Tra le sue opere giuridiche più importanti che sono state tradotte in italiano ricordiamo: Lineamenti di dottrina pura del diritto (1952); La dottrina pura del diritto (1966); La giustizia costituzionale (1981); Teoria generale delle norme (1985); Problemi fondamentali della dottrina del diritto pubblico (1991).

La Teoria del diritto e dello Stato è un'opera magistrale, un vero classico del pensiero giuridico. L'interrogativo "cos'è il diritto?" trova qui una delle risposte più suggestive e comunque tra le più complete che si abbiamo avute finora. Nulla, infatti, proprio nulla sfugge all'analisi di Kelsen: non l'esame dei precetti giuridici e degli elementi che li caratterizzano (nel che è la "nomostatica", ovvero la teoria della norma giuridica); non l'individuazione del vincolo che lega fra loro tali precetti e li stringe insieme in un tutto unitario (donde la "nomodinamica", ossia la teoria dell'ordinamento nel suo complesso), e neppure l'indagine circa la natura di questo ordinamento, se democratico o autocratico (e di qui le pagine limpidissime sulle forme di governo che sovente fanno difetto agli altri trattati giuridici); il tutto accompagnato dalle riflessioni critiche sulla giurisprudenza sociologica e sulla filosofia del diritto naturale. Insomma, ce n'è quanto basta per segnare in profondità la formazione del giurista, e di un giurista peraltro che voglia decifrare gli eventi della politica e sappia orientarsi nell'universo filosofico. In questo senso, la Teoria generale del diritto e dello Stato è veramente un testo prezioso. Un classico, appunto.Hans Kelsen (Praga 1881 - Berkeley 1973), giurista di fama mondiale, tra i maggiori del Novecento, tenne la cattedra di Diritto Pubblico e di Filosofia del Diritto all'Università di Vienna (1911-30); successivamente fu docente di Diritto Internazionale a Colonia (1930-33). L'avvento del nazismo lo costrinse a riparare prima a Ginevra, quindi a Praga e infine, nel 1941, negli Stati Uniti dove insegnò alle Università di Harvard e di Berkeley. Tra le sue opere giuridiche più importanti che sono state tradotte in italiano ricordiamo: Lineamenti di dottrina pura del diritto (1952); La dottrina pura del diritto (1966); La giustizia costituzionale (1981); Teoria generale delle norme (1985); Problemi fondamentali della dottrina del diritto pubblico (1991).

Commenti

Autore


Caratteristiche


    • Marchio: Rizzoli Etas
    • Collana: SCIENZE UMANE
    • Prezzo: 32.00 €
    • Pagine: 560
    • Formato libro: 0 x 0
    • Data di uscita:
    • ISBN carta: 9788845310164

Loading...
corner-top

Dai una tua valutazione

Ti fa sentire:

Condividi su Facebook la tua valutazione

Questo libro mi fa sentire

Lo voglio leggere

Il caso di Harry Quebert

Joel Dicker



Loading...